L'Economia Solidale in rapporto con la legislazione

L’incontro tra Economia Solidale e legislazione italiana risale alla Legge Finanziaria del 2008.1 E’ qui che i Gruppi di Acquisto Solidale (G.A.S.) trovano definizione legislativa e, salvaguardando ampi margini all’autorganizzazione dei gruppi, superano l’incertezza normativa e il rischio di possibili infrazioni e sanzioni amministrative.


Tuttavia il riconoscimento legislativo nazionale genera, nelle assemblee legislative regionali, frenetiche attività che, sull’esempio dell’Umbria, portano anche altre regioni, come Lombardia, Emilia Romagna e Marche, ad avviare iter legislativi regionali finalizzati a definire la disciplina normativa dei G.A.S.


E’ nel giugno 20112, a L’Aquila, durante l’incontro nazionale dei G.A.S e dei D.E.S., che i Gruppi di Acquisto Solidale esprimono un giudizio negativo su quanto sino ad allora delineato sul piano legislativo, registrando nelle molteplici formulazioni legislative regionali l’assenza diffusa di metodo e di contenuto.

Ed anche in Emilia Romagna il percorso legislativo rivela le identiche criticità registrate nelle altre regioni.


________________________________________________________________________________________

1 Legge Finanziaria 2008 – art. 1 comma 266 http://www.parlamento.it/parlam/leggi/07244l.pdf

2Sbarco GAS 2011 & Convegno Nazionale GAS DES